Rimuovere i tatuaggi

Scopri dove rimuovere i tuoi tatuaggi, in centri specializzati nella rimozione di tatuaggi decorativi.
Perchè si decide di rimuovere un tatuaggio? Perchè il disegno è troppo grande, perchè con il tempo il tatuaggio si è parzialmente cancellato o modificato, per farne un altro nella stessa zona del corpo, perchè magari ricorda un passato che vogliamo cancellare.

Con uno staff medico altamente specializzato e una delle più avanzate apparecchiature presenti sul mercato, come i sofisticati laser
Q-switched, la migliore per eliminare tatuaggi in maniera sicura, senza lasciare nessuna traccia.

Per ottenere un risultato ottimale senza nessuna rimanenza bisogna ben pianificare tutte le sedute dopo un controllo medico e un piano di tempi e costi ben definiti.

Rimuovere i tatuaggi

In passato il problema più grande legato alla rimozione dei tatuaggi erano sicuramente i segni lasciati dalla dermoabrasione meccanica o con laser.
Da alcuni anni è stato introdotto il laser Q-switched, in grado di rimuovere definitivamente i tatuaggi senza lasciare alcun segno dopo il trattamento.
Grazie all’utilizzo di una lunghezza d’onda di 532 o 1064, il laser è molto efficace e agisce su un range molto più ampio riuscendo a intervenire su qualsiasi tipo di tatuaggio grazie anche a
 impulsi inferiori a un millisecondo che colpiscono solamente il melanosoma

Abbinati al Q-switched si usano i laser Nd:Yag e il laser alexandrite che sono specifici per determinati colori.
I fattori più importanti da analizzare prima di procedere alla rimozione del tatuaggio sono sicuramente i tipi di colori, la profondità del pigmento e da quanto tempo è stato efettuato. La valutazione naturalmente è effettuata da un medico specializzato.

Con questo tipo di laser si risparmia tempo, non si hanno conseguenze ne rimanenze del tatuaggio, non c’è bisogno di anestesia e non rimangono cicatrici.

 

Il trattamento

Il trattamento per rimuovere i tatuaggi

I trattamenti per rimuovere tatuaggi sono numerosi, nel caso di un tatuaggio abbastanza esteso saranno necessarie 4/5 sedute, distanti l’una dall’altra di un paio di settimane.
Durante la seduta il paziente non avverte un vero e proprio dolore ma bensì un lieve fastidio perchè l’area trattata pizzica leggermente.

Qualsiasi sia l’estensione del tatuaggio, in massimo 6 sedute si avrà la sua totale eliminazione, senza cicatrici e senza segni evidenti.

Prima del trattamento laser Q-Switched

Prima del trattamento con questo laser bisogna evitare, quanto possibile, di andare a contatto con raggi UV ( quindi assolutamente no alle lampade ) e di assumere farmaci fotosensibili.

Dopo il trattamento di rimozione

Gli effetti del trattamento con laser q-switched si concretizzano in uno sbiadimento prima e scomparimento dopo del tatuaggio dopo circa 15 giorni senza assolutamente nessun segno ne cicatrice.
Dopo le sedute si consiglia comunque di usare una pomata idratante e di non esporsi a raggi UV e fare attenzione a non provocare lesioni nella zona trattata.
Seguirà poi un periodo di riepitelizzazione nel quale si continuerà a usare la pomata e proteggere la zona trattata.

Il principale problema che si può presentare è l’iperpigmentazione cutanea, facilmente non contraibile seguendo le indicazioni poco fa citate . In caso contrario vi è il rischio della comparsa di iperpigmentazioni e conseguenti grossi problemi a livello cutaneo, ed è anche per questo che è sempre importante che i trattamenti laser q-switched per cancellare i tatuaggi, devono sempre essere eseguiti da un Medico preparato, serio e competente, e devono essere effettuati sempre in una struttura seria ed affidabile, sia per la sicurezza del paziente, e per evitare possibili complicanze, sia per un risultato finale ottimale.

Domande frequenti

 Con quale tecnologia si effettua il trattamento?

Tutti i trattamenti eseguiti dai nostri centri sono effettuati con apparecchiatura laser Q-Switched di ultima generazione e sotto la guida di uno staff medico specializzato.

• Come si svolge la seduta?

La seduta si svolge in maniera molto semplice e abbastanza rapida. Il medico dopo aver disinfettato il tatuaggio e la zona circostante, indirizza il laser su di esso procedendo gradualmente alla sua rimozione. Il paziente avverte solo una sensazione di calore e leggero pizzichio.

Una dimostrazione completa del trattamento potete trovarla nella sezione trattamento con un video completo.

• Quali sono i tempi per rimuovere un tatuaggio?

Le tempistiche per rimuovere un tatuaggio variano dalla grandezza, dalla profondità del colore e dalla pigmentazione. Ogni singola seduta con laser q-switched dura tra i dieci e i venti minuti ma sono necessarie da 5 a 8 sedute circa per ottenere la completa rimozione. Bisogna inoltre ricordare che tra un trattamento e l’altro è necessario aspettare un paio di settimane.

• La rimozione è dolorosa?

Qualcuno afferma che la rimozione tatuaggi sia meno dolorosa della sua creazione quindi un dolore certamente sopportabile sopratutto se si considera che prima del trattamento viene applicata una lozione che riduce nettamente la sensazione di dolore.

• Quali colori possono essere rimossi?

Sino a pochi anni fa la tecnologia era abbastanza arretrata e non solo la rimozione non era completa e non tutti i colori potevano essere trattati ma il laser utilizzato creava delle cicatrici antiestetiche e dolorose. Ora grazie alla tecnologia Q-switched molto è migliorato infatti dapprima le cicatrici non compaiono più sicuramente e sopratutto tutti i colori vengono rimossi uniformemente.

• Il risultato è garantito?

I pazienti sono sempre molto soddisfatti; molte sono le richieste che riceviamo quotidianamente e feedback positivi dei nostri medici.

Per prevedere in modo realistico quale sarà il risultato occorre considerare:

– quanto tempo prima è stato effettuato il tatuaggio; è bene che trascorrano almeno sei mesi dall’esecuzione del tatuaggio prima di iniziare a cancellarlo.

 – i tatuaggi più vecchi si eliminano più velocemente.

– i tatuaggi eseguiti da dilettanti sono più semplici da rimuovere rispetto a quelli dei professionisti e alcuni colori si eliminano più velocemente di altri.

– alcuni colori, reagendo al trattamento del laser, si modificano dopo la prima seduta e vengono poi comunque eliminati nelle sedute successive.

• Cosa bisogna fare dopo ogni trattamento?

Subito dopo la seduta viene applicata una garza con un unguento nella zona interessata, che rimarrà comunque arrossata per qualche tempo. In alcuni casi si possono formare delle piccole crosticine che cadranno da sole in pochi giorni. Il periodo di convalescenza dipende dall’estensione del tatuaggio e dalla capacità individuale di guarigione. Nelle persone particolarmente sensibili il rossore può durare anche qualche settimana, mentre coloro che hanno una carnagione più scura possono notare un leggero “scolorimento” della pelle tatuata, che migliorerà nel tempo. Se si prende sole è necessario utilizzare una crema ad altissima protezione solare.

• Quanto costa rimuovere un tatuaggio?

In considerazione dell’ alto livello della tecnologia laser Q-switched i costi partono da 130 euro a seduta. Dopo la prima visita dermatologica e prima di iniziare il trattamento verrà effettuato un preventivo preciso e personalizzato che tenga conto del costo di ciascuna seduta e del numero di sedute previste. Il paziente pagherà di volta in volta il costo della seduta.

Leave a Reply