STAR E VIP CANCELLANO I TATUAGGI E RICORRONO ALLA MEDICINA ESTETICA

Tatuaggi: chi li cancella per motivi lavorativi, chi per eliminare un ricordo ingombrante. Fatto sta che è in costante aumento il numero di vip e gente comune che decide di ricorrere alla medicina estetica per eliminare i tattoo

I rischi sono tanti. Infezioni, cicatrici, possibilità di epatite B e C, Hiv. Per non parlare delle tracce indelebili legate ai ricordi di un ex. Così dilaga tra i vip l’allarme contro i tatuaggi, tanto che molti di loro si spingono ad utilizzare la medicina estetica per cancellarli. Angelina Jolie, Johnny Deep, Jessica Alba, sono solo alcuni dei personaggi famosi decisi a cancellare ricordi. E se fino a poco tempo fa bastava Photoshop per eliminare un tattoo ingombrante da una campagna pubblicitaria glamour, oggi tra le star e la gente comune si preferisce ricorrere a mezzi più drastici.Grazie ai megawatt rilasciati ad altissima frequenza dal laser Q-switc, il tatuaggio sparisce in poco tempo. Secondo quanto riportato dall’Asca, uno studio USA condotto dalla Patient’s Guide- come spiega i medico chirurgo Alberto Massirone del Collegio delle Società Scientifiche Italiane di Medicina Estetica, – “mostra infatti che tra il 2011 e il 2012, il numero di trattamenti estetici per la rimozione dei tatuaggi tramite laser è aumentato del 32%; ed addirittura il 40% delle persone intervistate ha dichiarato di averlo fatto per ‘motivi lavorativi’, poiche’ il tatuaggio in posizioni evidenti era diventato un vero e proprio ostacolo alla ricerca di un nuovo impiego”.

Esistono poi tattoo più o meno difficili da eliminare: ”Piu’ il tatuaggio è profondo e recente – spiega l’esperto – e più è difficile da togliere. I tatuatori più bravi mandano il pigmento molto più in profondità. Molto dipende anche dal colore del pigmento utilizzato: giallo e verde sono molto più difficili da togliere rispetto a nero blu rosso e marrone, abbastanza facili da rimuovere; il bianco è praticamente impossibile da cancellare

Leave a Reply